Non vaccina la figlia e lei muore, ora sostiene l’importanza delle vaccinazioni, la storia

By | Aprile 24, 2016
Non vaccina la figlia e lei muore, ora sostiene l’importanza delle vaccinazioni

Vaccinare i figli è sempre consigliabile ma comunque sono i genitori che decidono anche se i pediatri sempre danno il loro parere sull’importanza delle vaccinazioni. Perdere il proprio figlio è un dolore auto e persistente, ma perdere un figlio perché non lo si vaccina è qualcosa che segna per tutta la vita e oltre. Il senso di colpa di essere la causa diretta della morte della tua creatura solo per non averle fatto fare le vaccinazioni può portare alla pazzia oltre alla depressione, ma aiuta sfogandosi con uno specialista o, in questo caso, un dottore attraverso Facebook.

La lettera di questa mamma la quale ha perso la figlia perché non l’ha sottoposta alle vaccinazioni per scelta è diventata virale. Divorata ogni istante da un senso di colpa lacerante, tutto per aver seguito il consiglio sensato proveniente da uno specialista, che invece si è rivelato tragico.

La mamma si chiama Antonella e ha scritto sul profilo Facebook del prof. Roberto Burioni, virologo dell’Università Vita Salute del San Raffaele di Milano, impegnato nel diffondere l’importanza dei vaccini. Azzurra, esattamente il 20 marzo di due anni fa, è morta per una meningite perché la mamma aveva seguito il consiglio del pediatra di non effettuarle le vaccinazioni necessarie perché era una malattia rara, e visto che la bimba non frequentava il nido non c’erano pericoli. Invece…

Il professore ha sottolineato che dovrebbe essere a conoscenza di più dettagli e non giudica il suo collega, ma i vaccini sono una importante arma di difesa, per evitare simili tragedie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.