Il mercato delle traduzioni è una giungla: 10 consigli per non perdersi

By | Ottobre 10, 2018

Con le nuove esigenze di mercato, le imprese hanno sempre più la tendenza a richiedere la consulenza e l’operato delle agenzie di traduzioni. Un lavoro questo che non è sinonimo di interpretazione letterale, usando cioè le medesime parole. Piuttosto vuol dire elaborare in modo spontaneo e naturale il testo affinché il contenuto sia comprensibile al lettore e susciti il suo interesse.

Oggi poi, grazie all’era tecnologica sono molte le imprese a fornire questo tipo di servizio, e per questo risulta necessario fare una scrematura delle agenzie serie e professionali (scartando cioè quelle mediocri). Ecco 10 consigli per non perdersi.

Mercato delle traduzioni: presenza di un team esperto e controllo dei testi

Come prima cosa l’agenzia di traduzione deve essere composta di un valido gruppo di traduttori professionisti, ognuno specializzato in un settore e che insieme siano in grado di mettere in piedi un particolare tipo di progetto. Se il traduttore non ha le giuste conoscenze e esperienze o si occupa di testi generici potrebbe avere maggior probabilità di commettere degli errori. Quindi il primo passo è quello di rivolgersi ad un team esperto per godere di una maggiore certezza e per ottenere un lavoro fatto a puntino che soddisfi le nostre esigenze.

Un altro consiglio è quello di controllare che l’agenzia a cui ci rivolgiamo tenda, prima della consegna a revisionare il contenuto del testo. In questo modo, con un controllo preciso e attento del testo si ottiene una traduzione di qualità, con un margine di errore pari a zero.

Gestione del lavoro e riduzione e dei processi di traduzione

L’agenzia di traduzione affinché sia seria e riesca a crearsi la giusta cerchia di clientela deve essere in grado di lavorare sia con un testo lungo che con uno più ridotto, quindi al di là della consistenza e dell’estensione, i traduttori devono sapersi muovere in ogni tipo di testo. Se l’agenzia lavora così, allora avremo una traduzione valida, conforme ai termini e alla qualità che ci aspettiamo.

Gestire una traduzione poi vuol dire occuparsi della fase traduttiva, dell’edizione e della fase più delicata, quale quella della revisione. Solo così il cliente non dovrà fare assolutamente nulla, dal momento che l’intero progetto sarà portato a termine dall’Agenzia assunta. Tuttavia ciò non impedisce al cliente di fornire il suo commento e il suo parere se magari preferisce l’uso di un termine piuttosto che di un altro

Consegna e gestione dei progetti di traduzione

Esperienza: uno dei segreti per un’agenzia di traduzioni. Anni di “ossa” di traduzioni su traduzioni, dimestichezza nel gestire le richieste dei vari clienti e tempistiche commisurate alla difficoltà del testo in sé e per sé. Questi anche sono dei termini di valutazione per la qualità dei traduttori scelti.

Non bisogna inoltre prendere sotto gamba un requisito fondamentale per un’agenzia: ossia quello di avvalersi dei giusti strumenti di traduzioni atti a garantire un operato qualitativamente che rasenti l’eccellenza. Quindi teniamoci lontani da chi si improvvisa traduttore usando Google Translate, mentre ben accetti sono coloro che utilizzano strumenti compatibili con i testi forniti dal cliente.

Infine è importante che l’agenzia rispetti a pieno le regole di certificazione della qualità delle traduzioni. Se rispetta a pieno i requisiti che contraddistinguono un lavoro fatto ad hoc, allora vuol dire che stiamo sulla strada giusta. L’importanza è che i traduttori siano in grado di far fronte alle esigenze del cliente. Il segreto è un servizio ottimale e di alta qualità.

Fonte articolo : Nomo Translations

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.