Cardano, nuova criptovaluta con Bancomat

By | gennaio 20, 2018

Chi è profano di criptovalute e investimenti online, conoscerà senza dubbio solamente il Bitcoin per sentito dire, ma di certo chi si occupa di trading online sa bene che come crypto non esiste solo questa: Litecoin, Ether (erroneamente chiamata Ethereum), Monero e Ripple sono quelle più affidabili al momento secondo https://criptovalute.io, mentre quasi nessuno ha mai sentito parlare di Cardano.

Che cos’è Cardano

Cardano è una criptomoneta che è recentemente salita nella top 10 delle migliaia di monete virtuali esistenti. La sua capitalizzazione ad oggi arriva a 12 milioni e mezzo di dollari ed il valore di una moneta digitale è di appena 48 centesimi. Cardano, o ADA, è pronta per fare il balzo e dare filo da torcere ai Bitcoin, visto che gli investitori hanno fatto uan fortuna in poco tempo. In meno di un mese è passata da 3 centesimi a 50 centesimi, con un con un rialzo del 1.666%. Significa che il suo valore si è moltiplicato per 16 volte in meno di un mese, è capitato in un momento in cui la quantità di monete era sufficientemente elevata da produrre un effetto notevole, tanto che nella classifica per capitalizzazione è riuscito a fare dei numeri consistenti e a raggiungere la top ten.

Cardano avversario di Bitcoin

Più che un avversario diretto, Cardano sembra solo un nuovo trend, anche se le performance sono state talmente apprezzabili da spostare grandi capitali verso questa nuova moneta digitale. La resistenza del prezzo rischia di essere fragile, visto che  deve essere sostenuto da una potente tecnologia e da una grossa influenza anche dal punto di vista del marketing. Senza questi due elementi, non ci si può aspettare che gli utenti dimostrino con Cardano la stessa incredibile pazienza mostrata con Bitcoin, che ha continuato a resistere anche quando le fee hanno superato i 20 Euro a transazione che poteva durare giorni interi, anche se l’importo era minimo. Se Cardano darà problemi tecnici, la delusione sarà accompagnata da un rapido abbandono. Per quanto riguarda il marketing e il supporto degli investitori, la nuova crypto dovrà decisamente fare di meglio per avere sostegno anche negli eventuali momenti di difficoltà.

Pro e contro di Cardano

Cardano è una valuta anonima, un team di sviluppatori impegnati a rendere la sua blockchain idonea non solo per le transazioni economiche, bensì anche per implementare altre funzionalità. Il suo algoritmo è basato su un protocollo che permette di non appesantire la difficoltà di calcolo mano a mano che si procede, mantenendo la moneta virtuale scalabile anche col trascorrere del tempo, a differenza di Bitcoin. Gli sviluppatori di Cardano dichiarano di essere al lavoro per rendere il loro algoritmo sempre più completo, sicuro e funzionale. Inoltre, gli sviluppatori stanno progettando un wallet per Cardano che permetterà di svolgere diverse funzioni oltre a quella di immagazzinare le monete. Un grande passo in avanti per una valuta digitale. I contro, però, non sono da meno. Cardano si basa sulla speculazione del momento, tanto che l’incremento del prezzo senza che nessuno abbia fatto nulla porta a supporre che si tratti solo di una bolla speculativa e che Cardano possa scivolare agli ultimi posti della classifica, ma c’è da dire che anche i maggior esperti di trader non la conoscono ancora. Ma tutto passa quando si scopre l’esistenza di ATM Cardano in Asia, ovvero Bancomat per ritirare la valuta cambiata senza l’utilizzo di exchange online. Il sito è molto facile da navigare e include un menù per la trasparenza, il quale include il report tecnico settimanale e informazioni dettagliate sulla blockchain. Il 2018 sarà l’anno di Cardano?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *