Ufficio in casa, come fare

By | Giugno 4, 2019

La società è in evoluzione, internet ha cambiato molto nelle nostre vite in tutti i sensi, nella vita privata e anche in quella lavorativa. Gli stessi ambienti di lavoro si stanno trasformando e prende sempre più piede il lavoro svolto da casa, lo smart working. Questo porta alla necessità di organizzare gli spazi nelle case dei lavoratori, creare un ufficio in casa.

Cos’è lo Smart Working

Per molte attività lavorative oggi, grazie ad internet, non è più necessario alzarsi, prepararsi, prendere l’auto o i mezzi pubblici, perdere tempo per recarsi in ufficio. Si va sempre più diffondendo il lavoro da casa, lo Smart Working.

Lavorare da casa presenta numerosi vantaggi: puoi provvedere ai bambini senza la necessità assoluta di trovare qualcuno che badi a loro quando sono malati o comunque di portarli senz’altra soluzione all’asilo.

Il lavoro da casa consente una flessibilità massima nella gestione del tempo, evitando corse che stressano in maniera pesante ma questo non significa lavorare di meno, tutt’altro. Occorre senso di responsabilità e disciplina perché il lavoro va svolto comunque e nei tempi stabiliti.

I riflessi sulla casa

A prescindere dai ritmi e dagli orari di lavoro che segui a casa, occorre un minimo di organizzazione degli spazi della casa. Non puoi occupare il tavolo della cucina e altri spazi di godimento comune per dedicarli al tuo lavoro, hai bisogno di spazi specifici dedicati.

Per lavorare da casa hai bisogno di creare un angolo di lavoro o se ne hai la possibilità, dedicare una stanza in cui svolgere la tua attività, uno studio a tutti gli effetti.

L’angolo ufficio

La scelta se creare un angolo ufficio o dedicare una stanza al tuo lavoro dipende certamente dagli spazi disponibili ma anche dal tipo di lavoro che svolgi. Alcune attività lavorative, benché svolte da casa, necessitano di più spazio e un solo angolo lavoro si rivela insufficiente ma, ripetiamo, bisogna fare i conti con lo spazio della casa, dalla disponibilità di questo.

L’angolo lavoro deve essere creato in un ambiente il più tranquillo possibile, luminoso. Tipicamente questi spazi vengono ricavati nella zona giorno, nel Living. E’ anche possibile creare l’angolo ufficio in camera da letto se la stanza è abbastanza grande.

Se la casa dispone di spazi poco utilizzati come un anticamera o un corridoio non particolarmente frequentato, il tuo angolo ufficio può essere ricavato anche in tali spazi. Conoscendo alla perfezione la tua casa e com’è organizzata potrai identificare una nicchia, uno spazio non utilizzato o che puoi dedicare al lavoro.

Chi ha la fortuna di abitare in una casa con soffitti particolarmente alti potrà anche pensare di creare un soppalco in cui ricavare il tuo spazio lavoro. L’importante è che l’angolo lavoro ti consenta la tranquillità necessaria per concentrarti adeguatamente sulla tua attività.

Gli arredi per l’angolo ufficio

Per lavorare bene da casa hai bisogno di un minimo di arredo nella tua postazione, nell’angolo lavoro. Un tavolino, una sedia e una cassettiera sono gli elementi indispensabili.

A questo puoi aggiungere delle mensole su cui posizionare libri riferiti al tuo lavoro, raccoglitori e tutto ciò che devi avere a portata di mano nello svolgimento della tua attività.

La luce diretta naturale è l’ideale ma si deve prevedere un punto luce adeguato perché non tutte le giornate sono tanto luminose e in ogni caso facilmente ti troverai a lavorare anche in ore in cui la luce esterna non c’è.

Lampade da terra ma ancora meglio un punto luce a parete sono cose necessarie per garantirti le migliori condizioni di lavoro. Scegli illuminazione a LED che riduce i consumi di energia pur illuminando dovutamente la tua postazione.

Il tavolino, la scrivania, deve essere ampia a sufficienza per posizionare almeno il computer e la stampante, inutile cercare spazi ancora maggiori che rappresentano un ingombro senza incrementare la vera utilità.

Molto più semplice l’organizzazioni della stanza lavoro che potrà contenere scaffali oltre alle mensole immancabili. Perché non pensare anche ad una poltrona per un giusto stacco  e un attimo di relax prima di riprendere il lavoro?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.