Trading online, che cosa significa Breakout Point

By | gennaio 13, 2018

Cosa sono e come funzionano i Throwbacks e Pullbacks, perché sono così importanti nel trading online in situazione di Breakout Point.

Situazione di Throwbacks e Pullbacks nel Breakout Point

Queste due parole inglesi possono spaventare i futuri trader, ma sono molto importanti perché sono due dei modelli più usati e più discussi dagli investitori online. Basta connettersi a qualunque forum o sito dedicato al trading, per scoprire che sono il costante oggetto di discussione sulla loro presunta o reale efficacia e sugli impatti decisionali che determinano ogni investimento, e ogni perdita, diciamolo pure. Il fatto che il parere intorno ad essi non sia ancora del tutto positivo e univoco, non deve spingere a sottovalutarli o ad accantonarli: questi schemi tendono a infatti a verificarsi relativamente spesso e dunque è importante imparare ad analizzare questi argomenti allo scopo di proteggere in maniera più efficace la posizione del trader e usarli per accumulare profitti. Entrambe le configurazioni potrebbero apparire molto complesse per chi si avvicina al trading online per la prima volta, e per questo, si consiglia di confrontare anche il sito TradingOnline.me allo scopo di avere maggiori consigli su questa attività speculativa. Tuttavia, i concetti, una volta capiti e aver imparato ad inserire una adeguata protezione sulle posizioni con i gusti stop loss, possono essere considerati veri e propri salvavita, anzi, salva risparmi.

Breakout point, cos’è e come funziona

Questa situazione si verifica quando i valori della resistenza o del supporto vengono oltrepassati, quindi rotti, ecco perché si chiama break, e di solito si registra un andamento contrario al rimbalzo. Esistono due tipi di Breakout point, ovvero il trend in rialzo e il trend in ribasso. Il primo caso si ha quando viene rotta una resistenza, mentre il secondo quando a rompersi è un supporto. Al rialzo, nel caso delle resistenze, o al ribasso, nel caso dei supporti, il trend tenderà ad un certo punto ad abbassarsi o ad alzarsi nuovamente per un certo periodo fino a toccare e rimbalzare nuovamente verso l’alto o il basso una volta toccata la rispettiva resistenza o supporto. Il valore di resistenza o di supporto, in questa caso, si chiamerà Throwback o Pullback. Una volta toccato questo valore, il trend tenderà a schizzare verso l’alto. Sia nel Forex, sia nelle opzioni, il “punto di rottura” è quella strategia che si può attuare combinata con dei supporti e resistenze. I primi sono dei livelli di prezzo in cui si verifica solitamente un arresto dell’andamento al ribasso dei prezzi, causato dalla concentrazione di acquisti che si verifica nelle vicinanze dello stesso. Le seconde sono quel livello di prezzo in cui la crescita dei prezzi si blocca. A causare la resistenza è invece l’alta concentrazione delle vendite a impedire al rialzo di proseguire.

Pullback e Throwback

Definire il Pullback è semplice. Questa situazione si verifica quando il prezzo “rompe” al di sotto di un supporto e poi torna indietro. Durante la seconda fase, però, comincia a funzionare da resistenza, e rimbalza su di essa, continuando poi il suo movimento verso il basso. Peer questo non bisogna mai scordarsi di impostare uno stop loss coerente a protezione della propria operazione. Il Throwback è praticamente è l’opposto del Pullback , in quanto si verifica quando il prezzo rompe al di sopra di una resistenza, torna poi indietro verso essa. Quest’ultima però ha cambiato ruolo fungendo ora da supporto, e rimbalza pertanto su di essa. Cosa causa i Throwback e Pullback? Quando un prezzo trova una resistenza a un certo livello e in seguito la infrange, i trader che non hanno previsto un Breakout possono avere accumulato perdite proprio quando i prezzi salivano e rompevano il livello di resistenza. Meglio rimanere calmi e non farsi prendere dal panico quando il mercato comincia a tornare indietro dopo la rottura del supporto o della resistenza, in quanto è molto probabile che il movimento iniziale riparta verso l’alto o verso il basso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *