Saliscale elettrico: cos’è e a cosa serve

By | gennaio 11, 2018

Quando si è giovani, le scale non sono un problema. L’uomo impara a salirci e a scendere sin dalla più tenera età e, del resto, sono indispensabili per raggiungere  i piani alti di un condominio in mancanza di ascensore. Inoltre, le scale e i gradini hanno accompagnato l’uomo nella storia, sia con le Piramidi, gli Ziqqurat, e la simbologia delle scale degli Dei o la scala del Paradiso. Però, dopo una certa età, i gradini diventano dei nemici, tanto che chi abita in palazzine all’ultimo piano chiede a gran voce un ascensore o un montascale per raggiungere la propria abitazione. E il problema si riversa anche sui familiari se la persona ha delle patologie che prevedono l’ossigenoterapia, ovvero essere attaccati a una bombola di ossigeno durante le ore notturne o nell’arco delle 24 ore. Di certo, trasportare una bombola che pesa quintali per la tromba degli scalini non è per nulla facile, specie se si tratta si una scala a chiocciola o è composta da gradini ripidi. Per questo motivo sono nati degli strumenti come i carrelli per scale manuali, e il carrello saliscale elettrico . Questo prodotto è, in sostanza, un carrello motorizzato che permette alla persona che lo utilizza di muoversi in piano, salire o scendere le scale portando carichi di grande portata senza mettere sotto sforzo la schiena e soprattutto lavorando senza rischi. Sono utilissimi per chi si occupa di consegne, visti i vantaggi.

Vantaggi di un saliscale elettrico

E’ vero, esistono i carrelli saliscale di tipo manuale e anch’essi sono abilitati per trasportare dei carichi di grossa portata, ma non sono adatti per tutto in quanto hanno dei limiti importanti. Infatti, chi li utilizza non è esente dal riportare danni al carico ( e successiva contestazione dei clienti) e un aumento della possibilità di infortuni o incidenti nel luogo di lavoro. I vantaggi per chi deve lavorare con questo strumento, ma con il dispositivo elettrico, diventano molteplici, visto che l’azienda che li fornirebbe ai propri dipendenti tutelerebbe la loro salute sul luogo di lavoro. Quindi, niente assenze per malattia o gravi infortuni alla schiena e alle giunture. Inoltre, il carico e la merce non sarà danneggiata e si consegnerà in meno tempo, con un grande risparmio sui tempi di trasporto e logistica.

Consigli per scegliere un carrello saliscale

Con un carrello saliscale motorizzato si può trasportare, senza l’aiuto di una seconda persona, dei  carichi pesanti fino a 250 kg, in completa autonomia. I carrelli elettrici funzionano a batteria e tutta la fatica della spinta la fanno le ruote o i cingoli azionati dall’elettricità a seconda del modello scelto. Esistono infatti i modelli con le ruote e quelli cingolati, ma questi ultimi sono riservati a chi dee trasportare per le scale carichi di oltre 300 kg, come i distributori automatici ad esempio. Invece, un saliscale elettrico a tre ruote arrivano a spostare per le scale merce fino a un peso di circa 250 kg massimo. Oltre ad andare bene per le lavatrici o per altri elettrodomestici ingombranti, vanno benissimo anche per trasportare le famigerate bombole di ossigeno, vitale per le persone anziane. Molte strutture non fanno la consegna al piano, quindi è obbligatorio avere uno strumento per passare senza ostacoli nelle scale più strette e negli ingombri più ridotti senza rovinare in nessun modo le superfici grazie alle ruote di gomma anti-traccia.  Il prezzo dipende dalla disponibilità economica e della qualità del suddetto dispositivo. Dipende quindi dall’uso che se ne fa: sporadico o giornaliero. Starà al cliente scegliere qualcosa da sfruttare nel lungo termine, o cambiarlo dopo un paio di anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *