Rilassarsi durante la stagione estiva a casa

By | giugno 22, 2017

Con l’arrivo delle prime vere giornate di caldo estivo, si sente sempre più la necessità di una vacanza in un paradiso tropicale o al mare. Per chi ancora non ne ha la possibilità, installare una minipiscina può essere una soluzione ideale a questo problema e che permette a tutti di rilassarsi anche rimanendo nella propria abitazione.

Anche se molti credono che le dimensioni di una delle tante minipiscine idromassaggio da esterno siano improponibili per molte abitazioni, spesso le moderne tecniche di costruzione riescono a rendere possibile installare la piscina in una posizione e i macchinari necessari al suo funzionamento da un’altra parte. Questa soluzione, che tra le altre cose permette di avere maggiore silenzio nella zona della piscina, è in grado di aprire un mondo di possibilità all’arredatore che seguirà lo sviluppo della zona che accoglierà la piscina.

Cosa prendere in considerazione?

Una delle prima cose da prendere in considerazione è sicuramente il budget a propria disposizione. Può sembrare ovvia questa cosa, ma spesso il budget è un ottimo filtro per riuscire a scremare molte tipologie di proposte disponibili in internet.

Se non si hanno molti soldi, una piscina di grandi dimensioni o ricca di optional non sarà sicuramente la scelta ideale. Mentre, un budget più importante può permette una maggiore scelta tra i modelli presenti nei cataloghi online dei   maggiori produttori di mini piscine.

Una volta che si è stabilito un budget di spesa, si può iniziare a verificare lo spazio che si ha a disposizione per installare la mini piscina e i vari macchinari necessari al suo funzionamento. Come accennato in precedenza, se si vuole risparmiare dello spazio nella zona della piscina si può sempre installare i macchinari in un’altra zone della propria proprietà.

Questa soluzione, oltre a ridurre notevolmente il rumore nella zona dove è installata la piscina, permette anche di sviluppare la zona di relax nelle sue vicinanze. È importante da ricordare, che una volta che si è usciti dall’acqua si deve avere una zona accogliente dove rilassarsi e godersi i caldi raggi del sole.

Un altro particolare da prendere in considerazione, è la presenza di alberi o fiori nelle vicinanze della mini piscina. Se sono presenti in grande quantità, potrebbe essere opportuno acquistare anche una copertura per ridurre al minimo la caduta di foglie e fiori all’interno della vasca dove è contenuta l’acqua.

Scegliere un pavimento idoneo

Una delle maggiori problematiche che si riscontrano nelle piscine posate in maniera amatoriale, è sicuramente la scarsa fruibilità del pavimento una volta che questo è bagnato. Installare la piscina in una zona con un pavimento scivoloso, potrebbe essere una soluzione poco ideale in particolare per chi ha figli. Infatti, un pavimento scivoloso potrebbe portare a un considerevole numero di piccoli incidenti casalinghi.

Se si vuole evitare l’insorgere di queste situazioni, è bene avere o posare un pavimento ruvido o fatto di un materiale che anche bagnato non faccia scivolare il piede scalzo. Inoltre, sarebbe bene scegliere anche un materiale di facile pulizia, così da permettere un più facile svolgimento delle operazioni di pulizia nei dintorni della minipiscina.

Seguendo questi consigli, si potrà installare in maniera semplice e senza grossi problemi una mini piscina nella propria abitazione. Il suo utilizzo, in particolare nelle calde e afose giornate durante i mesi di luglio e agosto, renderanno più sopportabile l’alta temperatura e vi permetteranno di riposarvi e rilassarvi meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *