Renato Soru condannato per evasione fiscale, si dimette da incarichi

By | Maggio 5, 2016
Renato Soru condannato per evasione fiscale

Si aspettava la piena assoluzione, ma non è stato così per Renato Soru, segretario regionale per la Sardegna del PD. La naturale decisione è maturata nell’arco della mattinata, dopo la doccia gelata per l’ormai ex segretario ed ex europarlamentare della condanna a tre anni di reclusione per evasione fiscale.

La sentenza è arrivata in mattinata dal giudice del Tribunale di Cagliari Sandra Lepore, mentre il pm Andrea Massidda aveva richiesto quattro anni come pena da scontare. Renato Soru era accusato ed ora condannato per evasione fiscale da 2,6 milioni di Euro per un prestito fatto dalla società Andalas  Ldt, sempre di Renato Soru,  a Tiscali, la società più famosa in mano al Soru. Questo è il primo grado di giudizio, l’ex segretario ora intende andare avanti fino a che non si arrivi alla sua piena assoluzione. Almeno, è il suo auspicio, anche se ha manifestato ai giornalisti presenti  per raccogliere i primi comenti a caldo dopo la sentenza, che vorrebbe stare da solo dopo aver scritto le varie lettere di dimissioni dai vari incarichi.

Il Movimento 5 Stelle ha colto subito la palla al balzo per invitarlo a dimettersi ; l’attacco è presente sul blog di Beppe Grillo correlato dall’hashtag #eurocondannatopd del giorno: Renato Soru. Peccato che Il Soru ha manifestato subito la volontà di dimettersi. Ovviamente, l’attacco di Beppe Grillo era rivolto a tutto il PD e questa condanna è stata l’ennesima scusa di attacco. Si dovrà aspettare, forse invano, per ricevere qualche commento da Soru su questa vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.