Le carte geografiche

By | Settembre 19, 2018

Il mondo dei prodotti da ufficio, da scola e cancelleria in generale è molto vasto, e tutti noi utilizziamo questi prodotti ogni giorno anche se non ce ne rendiamo conto.

Tutti abbiamo a casa penne, matite, colori, un block notes o più, magari una lavagnetta di grafite dove scrivere gli appunti importanti, e magari anche delle carte geografiche appese al muro per bellezza.

La scuola e le carte geografiche

Sopratutto in ambito scolastico però si fa largo uso di cancelleria, penne, matite, colori, quaderni, fogli, album da disegno, righelli, squadre, compasso, goniometro, e tanto altro ancora.

A scuola si utilizzano anche le carte geografiche, uno strumento utilissimo per conoscere i paesi del mondo a livello geografico o politico economico.

Queste sono carte dei vari paesi, o continenti, che vengono appese al muro oppure sono disponibili anche in dimensioni ridotte come un A4, da tenere sul banco, per capire durante una spiegazione di geografia dove sono ubicati paesi, città, formazioni geografiche e naturali dei vari territori.

Chi di noi non ha mai avuto a scuola una bella carta geografica del proprio paese appesa dietro la cattedra o a fianco ad essa, sulla quale si potevano vedere le varie zone territoriali del paese e dove la maestra spiegava al meglio la geografia?

Vari tipi di carte geografiche

Ci sono vari tipi di carte geografiche oggi sul mercato.

Innanzitutto si dividono in carte a grande scala, con denominatore piccolo (per esempio, 1 : 5000) dove viene rappresentata una piccola porzione di territorio, e carte a piccola scala, dove il denominatore è più grande (ad esempio, 1 : 5 000 000) per rappresentare territori molto estesi.

Le carte geografiche a scala piccola rappresentano anche un continente intero e possono essere planisferi, ovvero la rappresentazione in piano della Terra, e i mappamondi, che la rappresentano in piano ma suddivisa in due emisferi.

Ci sono poi i globi, che sono modelli a forma sferica della Terra.

Si suddividono poi a seconda del loro contenuto, per cui vengono classificate in carte generali (come le carte fisiche e politiche), carte speciali, che segnalano un carattere specifico (come le carte nautiche o geologiche ) e carte tematiche, che descrivono come un particolare fenomeno viene distribuito su di un territorio.

Acquistare le carte geografiche online

Le carte più comuni che si trovano in tutti i negozi di materiale da ufficio e cancelleria come del resto anche nei portali online del settore, sono quelle fisiche e politiche.

Esse descrivono un territorio dal punto di vista fisico, quindi dove vengono indicati i vari elementi della natura quali i mari, i laghi, i fiumi, montagne, colline, pianure e ognuno di questi con un colore diverso, che cambia anche gradazione a seconda delle caratteristiche fisiche corrispondenti come si possono vedere anche dal satellite oggi, ad esempio dove il mare è più profondo vene clorato con blu scuro, e dove è meno profondo più chiaro .

Nelle carte politiche invece si da maggiore evidenza alle suddivisioni dei confini tra regioni o stati, nazioni e continenti e vengono indicate anche le città, i paesi, e dove sono le strade e le autostrade, come anche i porti e gli aeroporti, le ferrovie, e così via.

Le carte geografiche che si vendono nei migliori negozi di cancelleria sono realizzate in cartoncino plastificato e antiriflesso e sono dotate di pratiche aste di sostegno per appenderle al muro e gancio in plastica.

Quelle da banco sono carte che gli studenti possono anche portare con se nello zaino, oppure in formato A3 e possono venire stampate su entrambi i lati, plastificate e con la versione sia fisica che politica di uno stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.