Il Tesoro ha collocato titoli per 8,5 miliardi

By | Febbraio 14, 2017
titoli tesori di stato

Una buona notizia e una meno per l’economia italiana: il Tesoro ha collocato tutti i Btp con varie scadenze; 2,75 miliardi per i titoli a scadenza triennale sono stati collocati totalmente, altri 2,5 Miliardi sono entrati nelle casse dello Stato per le scadenze a 7 anni mentre 2,25 miliardi arrivano dai titoli a lungo termine, quelli a scadenza trentennale.

Dunque, lo Stato ha collocato il massimo che poteva in termini di offerta di Titoli previsti ma ora arriva il lato negativo della notizia: per collocare i suoi Titoli lo Stato ha dovuto aumentare i rendimenti che sono stati dello 0,25 per i triennali e con significativi maggiori aumenti della cedola per le scadenze superiori.

Perché questo è negativo? Semplicemente perché se uno Stato deve aumentare i tassi per collocare i titoli, questo significa una debolezza della sua economia, una scarsa fiducia nella sua capacità di far fronte agli impegni e questo non va bene per nulla. In questo quadro oggi si registra comunque una riduzione dello Spread che si attesta a quota 191, in live ma significativa flessione rispetto alla quota della settimana scorsa che ha visto lo stesso superare la soglia di 200.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.