Funzionano le tecniche per investire nelle opzioni binarie ?

By | novembre 12, 2017

Per investire denaro, e per farlo fruttare, la gamma di strumenti finanziari accessibili è non solo vasta, ma è anche variegata in quanto ogni prodotto presenta i suoi vantaggi, i potenziali guadagni ed anche dei livelli di rischio ben precisi. Tra gli strumenti finanziari che offrono i rendimenti più elevati, anche se questi non sono garantiti, ci sono le opzioni binarie che permettono di guadagnare anche fino al 90% dell’importo che è stato investito nel trade a fronte però dell’assunzione del rischio massimo che è rappresentato dalla perdita dell’intero capitale allocato.

Di conseguenza, per investire nelle opzioni binarie sono necessarie e fondamentali le tecniche e le strategie di presidio e di contenimento del rischio, altrimenti la possibilità reale è quella di perdere, senza appunto delle strategie opzionibinarie , di erodere in brevissimo tempo il capitale iniziale che si ha a disposizione. Ma le tecniche per investire nelle opzioni binarie funzionano davvero? Ebbene, in materia di investimenti non esistono le sfere di cristallo e nemmeno le bacchette magiche, il che significa che non esiste nemmeno una tecnica che sia universale e sicura per guadagnare sulle opzioni binarie, altrimenti ogni trader sarebbe in grado di arricchirsi senza mai perdere un euro.

Possono comunque funzionare le tecniche per investire che sono personalizzate, ovverosia quelle che il trader fa proprie dopo aver acquisito sui mercati finanziari un minimo di esperienza unita allo studio, all’informazione ed alla formazione continua. Nel dettaglio, le migliori strategie vincenti per investire in opzioni binarie sono quelle che si basano sull’analisi tecnica, ovverosia sull’analisi del grafico dei prezzi dell’asset finanziario sottostante al fine di poter formulare una previsione, quanto più possibile attendibile, sulla tendenza di breve e di brevissimo periodo. La scadenza delle opzioni binarie, infatti, è molto ravvicinata con la conseguenza che l’andamento dei prezzi è soggetto alla volatilità ed è poco correlato, invece, ad un’analisi che sia di tipo fondamentale.

Non a caso le case di brokeraggio e le banche d’affari investono sui mercati finanziari, per quel che riguarda l’operatività quotidiana di trading online, facendo leva proprio sui segnali di acquisto e vendita che, quasi sempre attraverso sistemi di trading automatici, emergono con l’analisi tecnica dal movimento dei prezzi nell’intraday. Nel gestire la volatilità giornaliera, l’analisi tecnica rappresenta così un utile e prezioso strumento a supporto delle decisioni di trading online in quanto è di norma possibile individuare sul grafico dei prezzi quella finestra tale che, aprendo e chiudendo la posizione nel brevissimo termine, si può ottenere una plusvalenza minimizzando il rischio.

In altre parole con l’analisi tecnica, per un asset finanziario quotato, è possibile formulare una previsione per cui i prezzi si presume possano iniziare a scendere o a salire registrando un’inversione, oppure dal grafico si evince che la tendenza dovrebbe proseguire senza alcun cambio di direzione. Dall’analisi e dall’interpretazione del grafico dei prezzi, quindi, si può risalire ad una previsione sul trend del mercato al rialzo o al ribasso a fronte di un grado di previsione che spesso è molto alto.

Sono quattro, in particolare, le fasi di mercato che possono essere previste per il movimento dei prezzi di un’attività finanziaria quotata su uno o più mercati regolamentati, ovverosia la direzione rialzista, la direzione ribassista, l’inversione di tendenza e la continuazione di tendenza. Nel dettaglio, la direzione è rialzista quando il grafico dei prezzi, nell’intervallo di osservazione fissato, registra dei massimi e dei minimi crescenti, mentre la direzione è ribassista quando i massimi ed i minimi registrati sono decrescenti. L’inversione di tendenza si verifica quando i prezzi cambiano direzione nel loro andamento, mentre la continuazione di tendenza si verifica quando sul grafico dei prezzi le quotazioni registrano un andamento stabile.

Per investire in opzioni binarie con profitto, oltre alle tecniche ed alle strategie personalizzate serve anche affidarsi ad un intermediario serio ed affidabile. E’ molto importante, infatti, aprire un conto di trading in opzioni binarie con un broker online che metta a disposizione una piattaforma legale e sicura, ma che offra pure il conto demo che è uno strumento ideale specie per i trader in erba al fine di poter fare esperienza simulando l’operatività reale con denaro virtuale e, quindi, senza correre mai alcun rischio finanziario.

Un buon broker online in opzioni binarie, inoltre, deve permettere di scegliere tra decine di asset finanziari sottostanti, dalle materie prime alle azioni e passando per le valute e gli indici azionari, così come deve permettere di investire anche piccole somme a fronte delle operazioni di prelievo che devono essere rapide e veloci al pari dei versamenti sul conto. Di norma i migliori intermediari online in opzioni binarie permettono di aprire un conto di trading anche con un deposito iniziale di soli 100 euro, così come i trade minimi accettati in controvalore sulle opzioni binarie partono da soli 5 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *