Festicciola con i bambini? La musica non deve mancare

By | Gennaio 15, 2019

I bambini amano la musica, per questo se abbiamo deciso di organizzare una festicciola per i bambini dobbiamo sapere come animarla coinvolgendoli. Le note e le parole di una canzone sono l’anima di una festa, e fra baby dance e altri tipi di giochi, abbiamo una vasta scelta per far scatenare i più piccoli.

Molti sono i giochi consigliati infatti anche dagli animatori, che non richiedono materiali speciali se non la musica.

Bastano infatti un paio di casse Tannoy e il gioco è fatto: si collegano al PC o allo Smartphone e tutte le tracce audio necessarie per la festa saranno pronte in un minuto.

Gioco di musica per bambini: il musichiere

Il musichiere è un gioco che prende spunto da un programma TV degli anni’60, e manco a farlo apposta, si gioca nello stesso modo. I bambini si incuriosiscono data la semplicità di partecipazione e l’aria festosa. Non risulta difficile infatti: i bambini vanno divisi in due squadre, ognuna ascolta una canzone diversa. Quando avranno capito di che titolo si tratta corrono verso una sedia. Il primo che arriva prova a rispondere e se sbaglia passa “la palla” ad un altro bambino.

Ovviamente, trattandosi di un gioco per piccoli, si devono scegliere canzoni commisurate alla conoscenza dei bambini, quindi magari ci dovremo orientare sulle sigle dei cartoni animati

Divertimento assicurato con il gioco musicale Photostop

Il gioco di Photostop prende in esame una canzone specifica, con il titolo omonimo, di Claudio Cecchetto. Basta ascoltarla per capire cosa si deve fare, un po’ come Cecchetto aveva già fatto con il Gioca Juer: è la canzone a guidare i bambini.

Basta infatti seguire le istruzioni e rimanere fermi immobili ogni volta che nella canzone si sente la parola stop.

Per un maggiore divertimento poi, si può spiegare ai bambini che ogni volta sentono questa parola possono stare fermi con il corpo e cambiare espressioni del viso, magari ridendo, facendo facce buffe e così via. Volendo si può giocare così con una qualunque canzone, basta scegliere la parola che i bambini devono ascoltare o mettendo noi in pausa la canzone e facendola ripartire quando vogliamo. Almeno così faremo scatenare la fantasia dei bambini, che tra l’altro, tireranno a crepapelle.

L’anima di una festa racchiusa nelle note musicali

È palese dunque che la musica sia l’anima di una festa, sia essa per grandi o piccini, al fine di ricreare la gita atmosfera fatta di sorrisi e massimi divertimento.

Per questo non va trascurata la fase di decisione delle canzoni da mettere, soprattutto se essendo una festa per piccoli, abbiamo deciso di fare di questo strumento il massimo divertimento per tutta la giornata. Va scelto il repertorio giusto, il tono e i volumi giusti, così che una festa venga proprio come la desideriamo noi.

Abbiamo parlato in particolare per la festa dei bambini, ma in linea generale questi sono consigli applicabili per ogni tipo di party. In fondo, una serata in compagnia, tra musica balli e risate ha un valore prezioso che sigilla quei rapporti di una vita, che assumono una marcia in più proprio grazie ad una bella canzone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.