Cosa vedere in Stati Uniti in 15 giorni

By | Marzo 14, 2018

Se si è sempre sognato di visitare gli Stati Uniti d’America e questo sogno sta per avverarsi è bene informarsi in dettaglio sulle cose da fare e da vedere in questo viaggio da sogno. Vediamo quali sono le mete più richieste dai turisti e tra queste quali sono le più suggestive per progettare un itinerario esclusivo nella storia e nella cultura americana.

Un viaggio che può diventare indimenticabile

La grande estensione del territorio degli Stati uniti d’America, unita alla complessità e varietà sia culturale che geografica, oltre alle numerosissime attrazioni che il territorio offre, rende necessaria, anzi assolutamente indispensabile un’organizzazione perfetta e dettagliata per far sì che il viaggio negli Stati Uniti diventi indimenticabile.

Se si hanno soltanto 15 giorni a disposizione e si vogliono visitare i principali luoghi di interesse degli USA, è assolutamente necessario riuscire a pianificare in dettaglio tutti gli itinerari al fine di evitare perdita di tempo prezioso. Vediamo alcuni spunti di viaggio e qualche consiglio per riuscire godere di un viaggio negli Stati Uniti d’America che può diventare davvero indimenticabile.

Vediamo ora come sia possibile scoprire le principali attrazioni del Nord America in due settimane o poco più. Conviene seguire alcuni consigli che permettono a un viaggiatore anche non esperto di riuscire “sfiorare” le città più significative e le più importanti attrazioni degli Stati Uniti: i seguenti spunti potranno far fare al turista un’idea anche non troppo vaga, sia della complessità che della bellezza degli USA e faranno venire voglia di tornare nel Nord America per approfondire la conoscenza della cultura e degli usi di questo tanto splendido quanto vasto.

Come organizzare un viaggio di soli 15 giorni

Innanzitutto è bene sapere che se sei cittadino italiano devi avere l’ESTA, ossia il Sistema Elettronico di autorizzazione al Viaggio, è un sistema che stabilisce l’ammissibilità dei viaggiatori a recarsi negli Stati Uniti e verrà correlata ad un passaporto valido.

Tutte le informazioni sull’ESTA e anche il modulo per la richiesta li trovate sul sito dedicato www.application-esta.us, sul sito vi verrà spiegato nel dettaglio ogni passaggio per ottenere l’autorizzazione necessaria per accedere negli USA.

Un viaggio negli Stati Uniti deve assolutamente partire da una visita alla cosiddetta Grande Mela, la città di New York, una delle più famose in tutto il mondo e delle più considerevoli dal punto di vista dell’economia, che si prevede si riesca ad apprezzare nei primi due giorni.

In questa enorme metropoli spiccano l’Empire State Building, il famoso Central Park o l’imponente Statua della Libertà. Per gli amanti dell’arte è d’obbligo una visita al MOMA e soprattutto al Metropolitan Museum of Art.

Il terzo giorno si possono ammirare le Cascate del Niagara e il giorno successivo visitare la modernissima città di Toronto.

Il quinto e il sesto giorno possono essere dedicati a visitare Washington, un luogo autentico di storia e cultura americana, la capitale degli USA. In questa grande città storica possiamo ammirare non solo la Casa Bianca, ma anche il famoso Mausoleo dedicato a Kennedy e tantissimi altri monumenti minori.

Il settimo giorno si prevede la partenza per Los Angeles, dove è bene soggiornare quattro giorni per visitare tantissime attrazioni tra cui spiccano gli studi di Hollywood e le spiagge di Santa Monica.

L’undicesimo e il dodicesimo giorno ci si può recare nel parco di Yosemite e verso la stazione sciistica della California, Mammoth Lakes.

Gli ultimi tre giorni infine possono essere dedicati a una visita approfondita di San Francisco, famosa per l’isola-carcere di Alcatraz e per il Golden Gate Bridge.

Un’esperienza memorabile

Ovviamente per riuscire ad apprezzare gli Stati Uniti d’America in tutte le sue sfaccettature sarebbe meglio che il soggiorno durasse oltre i 15 giorni, che sono appena sufficienti per avere un’infarinatura dei principali luoghi d’interesse.

Infatti in questo breve ma intenso tour non sono state neanche prese in considerazione alcune fantastiche città degli USA come ad esempio Chicago o Miami città cosmopolite che spiccano per le loro bellezze sia artistiche che culturali oltre che naturali.

Un viaggio più lungo potrebbe prevedere anche l’attraversamento del paese mediante la famosa Route 66 e un’esplorazione del leggendario far west o delle riserve indiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.