Come imparare a gestire lo stress

By | Novembre 1, 2018

Lo stress rappresenta l’apice di sensazioni di tensione, provenienti dal nostro organismo, diventato incapace di sopportare situazioni di ansia. Quando un qualunque episodio, o uno stimolo esterno, una preoccupazione diventano sintomo stressante, l’organismo si allerta, andando alla ricerca di una nuova sensazione di equilibrio.

Sarà che la società è cambiata, il mondo si è evoluto, e con lui anche la quotidianità, ma molte sono le persone a soffrire di stress, avvertendolo come una sensazione ancor meno sopportabile a causa del cattivo approccio che abbiamo noi nei riguardi di una simile condizione. Dato il modo del tutto errato di affrontare un simile fastidio interiore (facilmente influenzante anche la salute fisica) sono molti i soggetti che si rivolgono a dei professionisti in grado di aiutarli a risolvere il problema alla radice. E a tal proposito il suggerimento è quello di rivolgersi a Monia Ferretti psicologo online, esperta nel settore, con una professionalità tale da radere al suolo ogni tipo di problematica che ci attanaglia interiormente.

Da soli infatti rischiamo di fare pasticci: quando ci rendiamo conto che non sappiamo affrontare la questione e che lo stato d’animo non accenna a positivizzarsi, non facciamo altro che peggiorare la situazione. E se la situazione peggiora, la sensazione di relax si allontana. Come dobbiamo quindi provare a gestire lo stress?

Gestire lo stress: relax e positività

Quando capiamo che in noi qualcosa non va, la parola d’ordine deve essere: relax. Questo vuol dire smettere di provare a controllare tutto, allontanandosi dai pensieri razionali, e facendo posto alla creatività. Tutto ciò che fa bene al nostro spirito sarà ben accetto per scacciare via lo stress.

Per fare ciò, bisogna individuare i motivi principali di stress, così che una maggiore consapevolezza ci aiuterà ad eliminarli o quantomeno a ridurli. Se invece i problemi sono (o almeno appaiono) insormontabili, lo stress va combattuto con positività e con pensieri propositivi. Un simile atteggiamento aiuta ad evitare di “affogare” i dispiaceri utilizzando sostanze alcoliche o stupefacenti. Le soluzioni alternative e positive esistono, e fanno rientrare nei ranghi i limiti dello stress, dando maggiore valore alle cose buone della vita. Volendo si possono applicare tecniche di rilassamento, utili a tranquillizzare il proprio io interiore.

Imparare a risolvere i problemi per gestire lo stress: niente obiettivi rigidi

Gestire lo stress vuol dire anche imparare a far fronte ad un problema: non importa il dove il come e il perché sia nato. La cosa fondamentale è risolverlo, così automaticamente si risolverà anche il nostro livello spropositato di stress. Se impariamo ad essere coscienti di cosa le nostre sensazioni vogliono trasmetterci, impareremo a nostra volta a dare il giusto peso ai momenti difficili.

Una fase importante della risoluzione dei problemi è concedersi la libertà di pensiero, con fantasia e creatività saremo in grado di pescare dai meandri della psiche quante più soluzioni possibili. E tutto ciò che prima non avevamo considerato a causa del peso dello stress, adesso ci apparirà in modo più nitido.

Ora, al di là dell’esistenza di un problema (e di conseguenza delle possibili soluzioni) la cosa importante è che i nostri obiettivi non siano troppo rigidi. Se ci prefissiamo degli schemi troppo lineari, aumenteremo le nostre aspettative, pretenderemo oltre i limiti dalle nostre capacità, e andremo in paranoia quando un ostacolo o un “incidente di percorso” intralcia i nostri scopi. Motivo per cui i nostri intenti devono essere elastici, e soprattutto devono prendere in considerazioni gli eventuali cambi di direzione improvvisi.

Gestire lo stress liberandosi dalla tensione

Liberarsi dalla tensione è un’altra buona strada per la gestione dei momenti stressanti. Dopo aver tirato un bel sospiro, creare la situazione perfetta di relax, una stanza tranquilla, una posizione altrettanto tranquilla, e pensare positivo. Chiudendo gli occhi e respirando profondamente, concentrandosi volendo anche sui suoni esterni e lasciando andare i pensieri, tutto sembrerà più sereno. La sensazione di rilassamento comincerà a prendere il sopravvento dentro noi, e ogni tipo di tensione si allenterà. In fondo è tutta questione di buona volontà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.